Blog

Latest Industry News

Via francigena in camper: una variante al Pontremoli- Aulla

 

Tappa Pontremoli- Aulla

 

Arrivati a Pontremoli scopriamo dal C.A.I. che parte del percorso, già al 52% su strada asfaltata e pericolosa ( statale Cisa) è non percorribile per lavori e quindi la percentuale della strada asfaltata aumenta ancor più. Nota bene nessuna notizia di questo sul sito.

Abbiamo deciso di fare una passeggiata alternativa che ripercorre la Via Francigena da Pontremoli verso la Cisa fino verso Toplecca con una deviazione verso i Prati di Logarghena.

Al mattino decidiamo prima di partire di visitare le Chiese di San Pietro e della Santissima Annunziata ( poco fuori Pontremoli). Purtroppo sono entrambi chiuse; quella di San Pietro è una brutta chiesa moderna ma che al suo interno custodisce un lastra di arenaria con sopra scolpito il famoso labirinto, simbolo dei pellegrini; mentre della quattrocentesca Chiesa dell’ Annunziata riusciamo a vedere gli annessi chiostri.

Parcheggio Pontremoli

Per gli amici camperisti che decidessero di fare le tappe della via da Pontremoli ad Aulla o da Pontremoli alla Cisa si segnala che c’è un comodo parcheggio non attrezzato ma pianeggiante e vicino all’abitato, alle spalle della Chiesa di San Pietro. E’ vicino alla stazione dei treni ( per andare o tornare dalle tappe) e al centro di Pontremoli.

A Pontremoli oltre al grazioso centro abitato con i suoi caratteristici ponti vale la pena vedere il Museo delle Steli Lunigianesi.

Partiamo dal Convento dei Padri Cappuccini: La partenza non è indicata ma facilmente individuabile in uno stretto sentiero lastricato che sale. Finita la parte acciottolata la strada continua a salire ( breve tratto asfaltato) e poi prosegue in un bel sentiero nel bosco.

Si sale sempre prima di arrivare all’abitato di Arzengio. Attraversato tutto il paese, poco oltre una chiesa gialla , con fontana di acqua potabile, inizia la salita al Crocetta lungo la vecchia via Crucis ( sentiero acciottolato).

Arrivati al Crocetta , fine della Via Crucis, c’è un’indicazione Via Francigena nel sentiero che scende. Prendere invece a dx per Rifugio Mattei ( ci sono due sentieri ma poco più avanti si ricongiungono). Tempo dai Padri Cappuccini al Crocetta h 1,15.

Si prosegue sempre tenendo la sx a tutti i bivi che si incontrano lungo sentieri e strade bianche fino ad arrivare ad un pianoro a cui fa seguito un bivio. A sx si andrebbe a Filattiera ma voi girate a sx fino ad arrivare alla cappellina, si riconosce dal boschetto ai suoi piedi e c’è un’ altro abbeveratoi di acqua potabile.

Lì siete arrivati ai prati di Logarghena. Da Crocetta ai Prati di Logarghena h 1.

Da lì sale il sentiero per il rifugio Mattei ed il Monte Logarghena. Noi invece abbiamo proseguito a dritto scendendo lungo la strada bianca che arriva fino a Molinello

Prima di Molinello, poco dopo la casa di un apicoltore sulla sx c’è una piccola edicola e l’indicazione della Via Francigena ed un sentiero acciottolato che scende. Lo si imbocca e tra sali e scendi in mezzo ai boschi e ruscelli si arriva nuovamente al Crocetta h 1,45.

Dal Crocetta siamo discesi per lo stesso sentiero dell’andata in 50″.

La passeggiata è bellissima tutta per sentieri, tra prati fioriti e boschi muschiosi. Leggermente impegnativa snella salita al Crocetta e per la lunghezza di circa 5 ore