Viaggio in camper in Ciociaria organizzato da ACI Livorno dal 22/5 al 3/6/16

Camper Tour in Ciociaria organizzato ACI CamperLIvorno

LA BELLA CIOCIARIA Camper tour ACI 22 Maggio 3 Giugno 2016

Per la prossima avventura ACI CAMPER ha scelto di fare uno… Sbarco in Ciociaria. Vivremo un paio
di settimane in una dimensione diversa, come in un film, la cui regia non vi deluderà. E’ il risultato
di un paziente lavoro di collaborazione tra ACI autorità e privati. Dopo Attila, Annibale, Carlo
Magno, il Barbarossa e Kesserling, arrivano i camperisti a darsi battaglia agguerriti e scatenati
nell’immortalare le immagini più clamorose per il grande concorso fotografico a premi.

PROGRAMMA

Domenica 22 Ci incontriamo in serata nel parcheggio di Via Veneto 10 a Roccasecca
41.55 18 346 13.66 76 562
Lunedi 23 San Tommaso d’Aquino e il Maestro flautista Severino Gazzelloni sono nati qui e noi
li ricordiamo. Visitiamo il Parco Archeologico e la prima Chiesa ambedue dedicati al Santo, poi il
Borgo Castello e a mezzogiorno siamo attesi nella sala consiliare del Comune a Palazzo
Boncompagni. Nel pomeriggio, dopo aver visto il Borgo di Caprile ci sarà un intrattenimento
musicale in ricordo del Maestro Gazzelloni. Infine tutti a tavola nel vicino ristorante per gustare un
vasto campionario di sapori locali e un vorticoso giro di pizze insolite e speciali.
Martedi 24 Percorriamo la stupenda strada pedemontana del Trecciolino che ci porta fino al
limpidissimo e gelido lago risorgivo di Posta Fibreno dove ci aspetta una visita guidata alla Riserva
Naturale. L’esclusività di questo lago è l’Isola Galleggiante costituita da alghe, che si muove spinta
dal vento ed è il rifugio di numerose specie di uccelli palustri, anfibi e pesci. Per la sua assoluta
limpidezza è tra i primi 100 centri di immersione del mondo, sia in apnea che con bombole, e ce ne
daranno una dimostrazione. Noi non oseremo tanto, ma abbastanza da farci un bel giro in
gommone. Ci trasferiamo poi in altura nel Borgo per assistere ad un tramonto indimenticabile
dalla grande terrazza che si affaccia sul lago. E a notte, con i telescopi, osserviamo la volta celeste.
Mercoledì 25 Seguiamo una guida per il centro storico di Posta Fibreno fino al Museo.
Assistiamo all’esibizione di un artigiano che con maestria intreccia le erbe palustri e impariamo
tutto su la barca a fondo piatto utilizzata fin dai tempi dei Sanniti, la “naue”, e i suoi metodi di
costruzione validi tutt’ora. Poi si riprende la strada alla volta di Sora che di notte è uno spettacolo
di luci che si specchiano nelle acque tranquille del fiume Liri.
Giovedì 26 Dalla pace idilliaca del lago ora siamo passati con i nostri camper in un parcheggio
“superriservatissimo” a Sora, proprio al mercato. Ma non a uno qualunque, al Grande Mercato di
Sora, forse il più animato e fornito della Ciociaria. E’ il momento di scuriosare dappertutto e di
rifornire bene le cambuse di prodotti locali e di tutto quello che ci manca. Passiamo da
Broccostella per i servizi essenziali e poi voltiamo pagina. Da oggi inizia il Percorso Mistico e ci
inoltriamo nei Luoghi dello Spirito. Andiamo alla Abbazia di Casamari, tra le più suggestive e
meglio conservate d’Italia. Edificata nel 1005 sulle rovine di un tempio dedicato alla dea Cerere e
sulla villa del valoroso generale romano Caio Mario da cui prende il nome, contiene anche una
biblioteca di oltre 80mila volumi di cui alcuni manoscritti. Il più antico di questi è la Regola di San
Benedetto del secolo XII e molti altri importanti libri di uso liturgico e di studio.
Venerdi 27 Ci dirigiamo a Prato di Campoli per starcene una intera giornata in panciolle sul
magnifico altopiano tra giochi e il Concorso Gastronomico a premi e CAMPER CHEF. Chi vuole
potrà partecipare cucinando un primo piatto per quattro commensali, secondo una ricetta classica
e/o secondo una ricetta originale propria. Saranno premiati i primi classificati delle due categorie.
Per chi desidera fare una grigliata ci sono le attrezzature fisse sul posto.
Sabato 28 Oggi invece nutriamo l’anima e prendiamo la Via di San Benedetto alla volta della
maestosa Certosa di Trisulti. E’ un’enorme costruzione, dichiarata monumento nazionale,
immersa nel verde, che custodisce fra l’altro la Chiesa di San Bartolomeo con pregevoli opere
d’arte, il grandioso Refettorio, la Foresteria e una ricca Biblioteca. L’antica farmacia del XVII secolo
è straordinaria , ha una bella collezione di vasi di maiolica per erbe medicinali, droghe e veleni dei
serpenti. Attigua una esposizione di uccelli impagliati, locali e d’oltre oceano. Dopo una sosta alla
liquoreria che vende cioccolate e liquori prodotti ancora dai monaci, a bocca dolce si va via per
Alatri, che dobbiamo vedere improrogabilmente stasera. Anche l’incontro con le autorità
comunali si tiene stasera nei frequentatissimi locali della biblioteca dove ci racconteranno la storia
e le leggende che aleggiano intorno alla città. Domani è la Domenica del Corpus Domini e alle
prime luci cominciano ad allestire lungo tutto il centro storico una magnifica infiorata. Guai a
metterci un piede! Si può andare solo a scuriosare in pochi alla volta mentre si va alla Messa.
Domenica 29 In tutte le mille occasioni che abbiamo avuto ed avremo di scattare foto per il
concorso, quella delle infiorate e delle processioni a cui fanno da tappeto è la più particolare: o si
scatta oggi o mai più fino al prossimo anno. Sparpagliamoci pure all’impazzata ma attenzione
all’ora di partire, agli ordini del Comandante dei Vigili Urbani bisogna essere puntuali come orologi
svizzeri, se non vogliamo perdere niente dei festeggiamenti che ci aspettano a Fumone.
L’esibizione del Gruppo Folk locale e un mini concerto della Bulli e Pupe Music Band diretto da una
bella energica ragazza che è anche il ruolo organetto solista.
Fumone, in posizione alta e isolata, oggi è un centro di severo fascino, con un ristorante (dove
andremo domani sera) che è in tutti i particolari un’antica locanda, dall’ambiente, al menù, ai
costumi dei camerieri. Ma è stata una fortezza veramente imprendibile, la sentinella di Roma
verso il mezzogiorno. I segnali di fumo che partivano dalla sommità del suo castello, ripresi da
altre torri e rocche, avvertivano la Città Eterna dell’imminente pericolo.
Lunedi 30 Ora non servono più le fumate, resta però l’ ameno monumentale giardino pensile, il
più alto d’Europa, che offrirà ai nostri occhi un grandioso panorama sulla Ciociaria. E’ talmente
vasto che si vede fino al pennacchio fumante del Vesuvio. Ecco i numeri: costruito alla fine del
1500 a 800 mt. di altezza su 3500 mq. di superficie. Proprio a due passi c’è un microscopico
negozietto che sfornerà per noi biscottini al limone da leccarsi i baffi. Qui c’è la tradizione che per
la festa del santo patrono tutti gli abitanti del centro storico fanno colazione sotto le mura con la
“panata” di occhi di lupo e alici. L’idea ci è piaciuta tanto e lo faremo anche noi, non importa se
invece di San Sebastiano è Santa Giovanna d’Arco. Pazienza!
Martedì 31 E’ il gran giorno di Anagni, “La Città dei Papi”, che ha dato i natali a ben quattro
pontefici, Innocenzo III, Gregorio IX, Alessandro IV e il celeberrimo Bonifacio Vlll , i più potenti
della cattolicità medievale coinvolti fino all’ultimo nelle lotte per la supremazia tra Chiesa e
Impero. La presenza della Curia al seguito dei papi cambiò l’immagine architettonica della città,
spingendo a costruire chiese e palazzi per nobili e clero, e una Cattedrale sempre più imponente.
Ma la fama di Anagni è assai più antica. Nei 3mila anni dalla sua fondazione, ne aveva già viste di
celebrità. Anche Cicerone e gli imperatori Marco Aurelio, Caracalla, Settimio Severo e molti altri
grandi dell’antica Roma, l’avevano scelta non solo per frescheggiare ma proprio come residenza..
Potevamo mancare noi? Cominciamo a visitare la città, la Cattedrale, la Cripta, il Tesoro, il Museo,
il Palazzo di Bonifacio e via dicendo.
Mercoledì 1 Giugno Il mercoledì c’è Mercato. Storicamente niente rispecchia l’anima di una
comunità meglio del Mercato. E’ occasione privilegiata di incontri, scambi, commerci, tessitura di
trame e di alleanze, conclusione di affari e pure di matrimoni. Per noi è il momento ultimo per
l’acquisto di prodotti tipici e bellissime verdure con cui riempire i frigoriferi per poi cimentarsi a
casa a scopiazzare i piatti ciociari. Nel pomeriggio andiamo a gironzolare per il centro storico, a
scuriosare per le belle vetrine e a scoprire altri degli innumerevoli angoli della città.
Giovedì 2 Siamo alla conclusione del nostro tour ne LA BELLA CIOCIARIA . Oggi esaminiamo gli
aspetti più attuali della città di Anagni come centro di studi e di vita culturale e sede di scuole di
ogni ordine e grado. Vediamo San Pietro in Vineis e passiamo al più famoso degli storici convitti di
Anagni Il Principe di Piemonte. Nella suggestiva Aula Magna del collegio stesso, oggi campus per
studenti, dopo le ultime informazioni facciamo il punto su questo viaggio veramente particolare. I
saluti abbiamo deciso di farli con una bella cena di fronte ai piatti più tipici della cucina ciociara.
Venerdì 3 Prendiamo la via del ritorno. Fine del tour e arrivederci alla prossima.
IL PROGRAMMA POTRA SUBIRE VARIAZIONI E/O AGGIORNAMENTI

Ricordiamo a tutti di equipaggiarsi a dovere per il CONCORSO FOTOGRAFICO A PREMI

Per prendere parte al Concorso ogni partecipante potrà inviare fino a tre foto inedite scattate
durante il tour LA BELLA CIOCIARIA stampate in formato 20×30 entro il 30 Giugno a:
Concorso fotografico ACI CAMPER – Automobile Club – Via Verdi 32 – 57100 Livorno
La giuria sarà composta dai Membri della Commissione Turistica e dal Capo Ufficio Stampa dellACI.
La premiazione avverrà in un incontro a Livorno in data da destinarsi. Le foto non saranno rese.
1° premio Medaglia ,Diploma, Tessera ACI Sistema 1 anno, Quota camper per i tour di 1 anno.
2° premio Medaglia Diploma, Tessera ACI Sistema 1 anno, 2 poltroncine apribili.
3° premio Medaglia, Diploma, Tessera ACI sistema .
Premio Speciale Per la miglior foto che includa il gruppo dei camper.Gadget per tutti i premiati

Per maggiori chiarimenti e iscrizioni :
AUTOMOBILE CLUB LIVORNO – ACI CAMPER- Pino e Annamaria Santacroce
Tlf. 0586-428157 – 337-710182- 333-4664938
Email-acicamper@acilivorno.it-pinoesse@fastwebnet.it


Acquisto Sicuro Feedaty Caravanbacci Noleggio Caravanbacci

Web by Dibix

Caravanbacci Noleggio Feedaty 4.5 / 5 - 23 feedbacks

Loghi Footer

Caravanbacci S.r.l.. Operazione/Progetto finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020.
Back to top
Hai bisogno di informazioni?