Blog

Latest Industry News

Evento: Olivocoltura, sostenibilità, turismo e… musica!

Sabato 15 giugno 2024 presso la Sala convegni Caravanbacci, si terrà un altro evento speciale per celebrare i 50 anni di Caravanbacci. La giornata sarà dedicata all’olivicoltura e all’olio, con un convegno incentrato su olivicoltura, sostenibilità e turismo. Gli esperti del settore condivideranno le loro conoscenze su vari argomenti, tra cui la biodiversità olivicola, le tecniche di potatura e il futuro delle DOP. L’evento includerà anche una sessione didattica di assaggi di oli extravergini di oliva e si concluderà con un concerto del Coro e Laboratorio delle Voci Bianche della Scuola di Musica G. Bonamici di Pisa:

Di seguito il programma della giornata.

Convegno olivocoltura, sostenibilità e turismo

Ore 8.15 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI CONVEGNO

Ore 8.50 Antonino Filippo LONOBILE, organizzatore e moderatore – INTRODUZIONE

Ore 9.00 Giorgio PANNELLI, già CRA-Oli, direttore Scuola Potatura Olivo – Il giusto tempo…

Ore 9.25 Raffaele ANTONELLO, formatore della Scuola Potatura Olivo – Alleati (anche) del suolo per non darsi la zappa sui piedi

Ore 9.50 Raffaella PETRUCCELLI, Ibe-cnr – Biodiversità olivicola: cosa c’è e cosa farne? Opportunità di sviluppo/produzione sostenibile

Ore 10.15 Ruggero PETACCHI, già Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – L’olivo e i suoi insetti: un esempio di adattamento

Ore 10.40 Pausa caffè

Ore 10.50 Enrico FANCIULLI, produttore e frantoiano – L’esperienza senese di due metodi a confronto: Policonico della Scuola Potatura Olivo e superintensivo – 25.000 piante policoniche autogestite

Ore 11.10 Luigi FANCIULLI, presidente DOP Terre di Siena – DOP, quale futuro?

Ore 11.30 Vittoria BRANCACCIO, agronomo e imprenditrice – Olivicoltura e agricoltura multifunzionale

Ore 12.00 Raffaele SACCHI, dipartimento di Agraria dell’Università di Napoli Federico II (Portici, NA) – Olivo e olio: ambiente e gastronomia mediterranea

Ore 12.35 Domenico D’ALESSIO, Capo Panel CCIAA Toscana Nord Ovest – Il perché del Panel Test

Ore 13.00 Francesco CHERUBINI, direttore di L’Olivonews (olivonews.it) – Il ruolo dell’informazione a supporto di produttori e consumatori

Ore 13.25 Paolo BACCI – Il turismo dei VR in aziende agricole, potenzialità e regolamenti della Regione Toscana

Ore 13.35 Spazio dibattito, domande e riflessioni

Ore 14.00 FINE Convegno scientifico

Pausa Pranzo: Buffet per i partecipanti al convegno, a cura dell’Azienda Agricola IL MOLINACCIO https://www.poderecortesi.it (per il Buffet il costo a persona è di € 20 si richiede conferma di partecipazione entro il 12/06/2024 scrivendo a [email protected])

Evento: Olivocoltura, sostenibilità turismo e... musica!
Evento: Olivocoltura, sostenibilità turismo e... musica!

ASSAGGI E DIVULGAZIONE didattica dell’OLIO

Mettiamo alla prova i nostri sensi, un assaggio ci sorprenderà!

Ore 15.00

Didattica
Alla scoperta dell’olio e della tecnica di assaggio: percorso didattico a cura di Licia Gambini, Domenico D’Alessio e Emiliano Biagi, Capi Panel e assaggiatori dell’associazione ASCOE e Camera di Commercio Toscana Nord Ovest. Verranno assaggiati vari oli extravergini di oliva vincitori di premi nazionali ed internazionali.

Quale olio ci piace di più? Il re della dieta mediterranea è tra di noi. Una disfida tra gli oli e le loro potenzialità nel piacere sensoriale, scopriamo le nostre capacità gustative e sarà una vera sorpresa! Io sono “extravergine”!

L’olio di oliva è il re della dieta mediterranea e della tradizione gastronomica Toscana, rappresenta un alimento irrinunciabile della nostra alimentazione quale marchio di identità culturale della nostra cucina.

Ore 17.00

CONCERTO Del CORO E LABORATORIO DELLE VOCI BIANCHE DELLA SCUOLA DI MUSICA G. Bonamici di Pisa

Condotto dalla docente Bonamici Veronica Risi, accompagnato dal chitarrista Franco Razzini.

Evento: Olivocoltura, sostenibilità turismo e... musica!

Dal sito Camperturista

Le vie dell’olio scorrono lente in Toscana

La strada dell’olio Monti pisani attraversa un piccolo territorio che va dai monti al mare e permette di visitare cinque deliziosi paesi per attività di tutti i tipi; ma soprattutto, per fermarsi negli oleifici e negli agriturismi per assaggiare l’olio più verde e piccante che abbiate mai assaggiato.