In Camper nel Parco

“In Camper nel Parco” Progetto ideato e promosso negli anni 2016 e 2017 da Caravanbacci con l’organizzazione del Centro Visite San Rossore e la collaborazione dell’Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

Invito agli appassionati camperisti nei week-end programmati sotto, per una visita esclusiva della splendida “Tenuta di San Rossore” – Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli. È stata un’occasione unica che ci auguriamo un giorno di poter ripetere organizzata con un programma che include la possibilità unica di vivere la Tenuta di San Rossore nelle sue aree di non accesso al pubblico, a contatto con una natura incontaminata e alla scoperta di ambienti unici e diversificati tra loro. Tale occasione permetterà di cogliere la “vera essenza della natura”.

Una delle “missioni” del Parco Regionale MSRM è offrire tramite la sua fruizione l’opportunità di arricchimento della qualità della vita delle collettività e al fine di tutelare la natura in modo efficace, di farla conoscere ed apprezzare tramite esperienze dirette sviluppando nei visitatori una sensibilità rispetto ai temi ambientali.

Molte le testate di riferimento per camperisti e amanti del turismo outdoor che hanno parlato dell’evento, tra cui CamperOnLine.it, Pleinair.it, Parks.it, Camperlife.it e Vitaincamper.it.

LE DATE DELL’EDIZIONE 2016
APRILE: 1 – 2 – 3 / 15 – 16 – 17
MAGGIO: 6 – 7 – 8 / 27 – 28 – 29
GIUGNO: 3 – 4 – 5 / 24 – 25 – 26
LUGLIO: 1 – 2 – 3 / 22 – 23 – 24
AGOSTO: 5 – 6 – 7 / 26 – 27 – 28
SETTEMBRE: 2 – 3 – 4 / 23 – 24 – 25
OTTOBRE: 7 – 8 – 9 / 28 – 29 – 30
NOVEMBRE: 4 – 5 – 6 / 25 – 26 – 27
DICEMBRE: 8 – 9 – 10

LE DATE DELL’EDIZIONE 2017
MARZO: 24 – 25 – 26
APRILE: 7 – 8 – 9 / 28 – 29 – 30
MAGGIO: 5 – 6 – 7 / 26 – 27 – 28
GIUGNO: 9 – 10 – 11 / 23 – 24 – 25
LUGLIO: 7 – 8 – 9 / 28 – 29 – 30
AGOSTO: 25 – 26 – 27
SETTEMBRE: 8 – 9 – 10 / 22 – 23 – 24
OTTOBRE: 6 – 7 – 8 / 20 – 21 – 22
NOVEMBRE: 17 – 18 – 19
DICEMBRE: 8 – 9 – 10

Programma della tre giorni nella tenuta di San Rossore

VENERDÌ

Ore 17:00/17:30 Ritrovo dei partecipanti al Centro Visite San Rossore (situato all’interno della Tenuta in Località Cascine Vecchie). Incontro e socializzazione dei partecipanti con la guida GAE (guida ambientale escursionistica) e presentazione del programma week-end nel Parco.

Ore 17:45Visita guidata a piedi” – Alla scoperta della natura incontaminata attraverso la riserva “Naturale del Paduletto”. Il percorso permette di intravedere un’area umida interna al bosco con vegetazione a giunchi e carici, caratterizzata da un ristagno di acqua più o meno perenne, che si riduce fortemente o si asciuga solo in piena estate calda. Nella fascia di transizione tra bosco e palude sono presenti estese zone di cannuccia di palude. Il sentiero si allontana lentamente dall’alveo del fiume e incrocia il percorso che permette di raggiungere una delle lame più spettacolari: La Buca delle ghiande, zona privilegiata per l’osservazione di varie specie di anatre nidificanti nella tenuta. Dalla parte opposta del sentiero si apre un’altra estesa zona palustre, Buca di Cacciamani, visibile dai capanni di osservazione. Durata del percorso 1 ora ’30 circa.

Ore 19:15 Proiezione delle slide storiche e naturalistiche del Parco Naturale presso la sala preposta con introduzione degli aspetti ambientali-naturalistici e storici della famosa Tenuta di San Rossore. Cena presso il Ristorante situato all’interno della Tenuta – pernottamento all’interno della Tenuta.

San Rossore Pisa - Caravanbacci

SABATO

ore 9:30 Partenza in camper per visita “dell’area protetta e chiusa al pubblico”, accessibile solo con visite guidate accompagnate da GAE (guide ambientali escursionistiche).

Il percorso pedonale si snoda attraverso la caratteristica pineta di San Rossore, fino a raggiungere il cordone dunale della fascia litorale. L’area boscata formata da boschi mesoigrofili, a fianco dell’antico alveo del fosso, prosegue poi, all’interno, come pineta specializzata a pino marittimo, fino a raggiungere l’ecosistema dunale. Il percorso pedonale sopraelevato in legno permetterà di ammirare tale ecosistema in tutto il suo splendore. La vegetazione caratteristica di quest’area è del tipo psammofilo, e dalla sommità delle dune è possibile ammirare la fascia dell’arenile e il mare. Dalla sommità del percorso in legno è possibile godere di uno splendido panorama, formato ad ovest dal mare, a nord dalla città di Viareggio sovrastata dalle Alpi Apuane, ad est dalla zona dunale che lascia ben presto il posto al bosco e nella parte retrostante si elevano i Monti Pisani, poi volgendosi a sud, dietro il bosco, in lontananza, le colline pisane e più vicina la foce dell’Arno con l’abitato di Marina di Pisa.

L’arrivo in spiaggia con pranzo al sacco (proprio) permetterà di svolgere un’esperienza indimenticabile tramite il progetto “Mare amico del Parco” con attività dirette in acqua.

ore 15:00 partenza in camper per visita della “Villa del Gombo”. Verso la fine degli anni cinquanta del Novecento, il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi decretò la realizzazione della Villa Presidenziale all’interno della Tenuta di San Rossore. La Villa rappresentò il simbolo di rinascita per il territorio dopo le devastazioni della Seconda Guerra Mondiale. Il nuovo edificio fu progettato dagli architetti romani Amedeo Luccichenti e Vincenzo Monaco. L’area fu interessata da un ampio progetto di risanamento ambientale e paesaggistico che portò all’impianto di 350.000 piante e alla realizzazione di un prato artificiale di circa 2 ettari. Ad oggi il luogo è accessibile solo per visite guidate.

ore 16:00 partenza in camper per “Visita ai dromedari”. Storicamente i dromedari erano stati introdotti da Ferdinando II de’ Medici, Granduca di Toscana, il quale li aveva ricevuti in dono dall’Africa. Gli animali trovarono un clima ideale per la riproduzione e si inserirono perfettamente nell’ecosistema del parco. Tutti gli esemplari sparirono dalla Tenuta durante la Seconda Guerra Mondiale a causa dell’estinzione della specie. Nel 2014 in occasione della Route Nazionale Agesci, gli scout hanno donato al Parco tre esemplari di dromedari, un maschio e due femmine, provenienti da riserve e parchi italiani, così da non creare alcuna preoccupazione per quanto riguarda gli aspetti sanitari. I dromedari introdotti nella Tenuta, saranno utilizzati per il trasporto e anche come aiuto per ripulire le spiagge, come avveniva una volta.

Fine attività, sosta dei camper nell’area preposta – cena all’interno dei camper- pernottamento.

DOMENICA

Ore 10:00 trasferimento dei camper all’interno delle aree aperte al pubblico.

Visita libera delle aree aperte al pubblico situate all’interno della Tenuta di San Rossore possibilità di noleggio biciclette, ciclocarrozzelle e tandem (dal 6 Marzo al 31 ottobre). E’ possibile partecipare (su prenotazione e orari prestabiliti) a visite guidate in trenino, in bicicletta, a piedi e in battello fluviale.

San Rossore Pisa - Caravanbacci
San Rossore Pisa - Caravanbacci

PUNTI RISTORO E STRUTTURE RICETTIVE NELLA TENUTA DI SAN ROSSORE

Il Casale della Sterpaia antico casale dell’800, ex-annesso agricolo delle Scuderie Reali dei Savoia, completamente ristrutturato e destinato a FORESTERIA del Parco e punto ristoro. Adiacente al Casale è possibile partecipare a visite in carrozza e visite a cavallo.

La Bottega del Parco vendita di prodotti biologici e a produzione biodinamica, anche delle aziende agricole del parco, dalla pasta biologica al miele di spiaggia, dal pinolo del Parco, alle carni ed agli ortaggi.

Ristorante-Bar “La Sterpaia”
Ristorante “Da Poldino”
Ristorante-Bar “L’Ippodromo” e “Trattoria Pizzeria Equus”

COME RAGGIUNGERE LA TENUTA DI SAN ROSSORE

Uscita Autostrada Pisa Nord, voltare a sinistra e immettersi Aurelia SS1 in direzione Livorno, superare Migliarino, Madonna dell’Acqua e seguire indicazioni Ippodromo Tenuta di San Rossore. Percorrere il Viale delle Cascine per circa 4 km e arrivo ingresso principale della Tenuta di San Rossore.

FI-PI-LI uscita Aurelia direzione Viareggio percorrere Aurelia SS1 e seguire indicazioni Ippodromo Tenuta di San Rossore. Percorrere il Viale delle Cascine per circa 4 km e arrivo ingresso principale della Tenuta di San Rossore.