Caravanbacci rispetta le normative anti-Covid.

ALLA SCOPERTA DELL’ARTE TOSCANA: VOLTERRA, SIENA E SAN GIMIGNANO

Poche regioni del Belpaese possono vantare un patrimonio artistico pari a quello della Toscana, un vero e proprio paese dei balocchi per tutti gli appassionati ed estimatori di arte e storia. Terra di sorprendenti e multiformi varietà artistiche, storiche, culturali, monumentali e urbanistiche, la Toscana si apre alle curiose esplorazioni dei suoi innumerevoli ospiti ed estimatori, con la fiera consapevolezza di essere stata un faro di civiltà nell’intero Occidente.

Un viaggio in Toscana ancora oggi regala al visitatore quell’irresistibile fascino che accompagnava i viaggiatori del Grand Tour.

Chiunque si accosti alle sue terre non può che rimanere rapito dalla naturale simbiosi tra paesaggio e cultura, tra dimensione urbana e patrimonio artistico, riuscendo a percepire il segreto di quell’incanto che ispirò i più grandi artisti della nostra storia.

Giorno 1

A spasso tra i Musei di Volterra: un piccolo territorio, quello di Volterra, dalla grande, grandissima storia e ricchezza culturale. Un gioiello nascosto per tutti gli appassionati di arte che, percorrendo i caratteristici vicoli di pietra possono scoprire incantevoli chiese e musei ricchi di opere d’arte. La Pinacoteca civica di Volterra, ospitata all’interno del Palazzo Minucci Solaini, custodisce importanti opere pittoriche e collezioni d’arte fra cui spicca la Deposizione del Rosso Fiorentino. Per gli amanti di storia antica e archeologia è doverosa una visita al Museo Etrusco che conserva uno straordinario patrimonio di oltre 600 urne. Infine, per concludere al meglio l’esperienza, un’immersione nell’arte sacra tra i dipinti, i reliquiari, gli arredi e le varie suppellettili custoditi nel Museo di Arte Sacra.

Aree di Sosta
L’Area comunale P3 è un’area camper su ghiaia, adiacente alla scalinata delle “Fonti di Docciola” che porta direttamente al centro di Volterra. Dispone di 6 colonnine elettricità a pagamento (max 1kW) e camper service gratuito.


Giorno 2

Un giro nelle città delle belle torri: San Gimignano è la “Città delle belle Torri” e dello zafferano, uno dei borghi più affascinanti della toscana che conserva ancora lo splendore del periodo medievale. Non c’è modo migliore di apprezzare lo splendido paesaggio che salire sulla torre più alta del borgo, la cosiddetta Torre Grossa che si erge per 54 metri dominando tutta la campagna circostante fino ad abbracciare il monte Amiata.

Oltre alle bellezze naturali da poter ammirare, San Gimignano offre anche uno straordinario reticolo di musei che rievocano il suo percorso storico, culturale, scientifico e artistico. E dopo aver incantato gli occhi con meraviglie artistiche e paesaggistiche è arrivato il momento di allietare anche il palato con una buona dose di prelibatezze enogastronomiche alla Cantina del Convento!

Curiosità: nell’epoca d’oro del famoso borgo toscano, le torri di San Gimignano, erette dalle famiglie cittadine, avevano raggiunto il numero di 72; da qui l’appellativo de “la Manhattan del Medioevo”.

Aree di sosta

L’area camper attrezzata di Santa Lucia si trova a soli 10 minuti a piedi dal centro storico di San Gimignano. L’area è video sorvegliata e recintata e dotata di pozzetto per il carico e lo scarico delle acque, fruibile gratuitamente.


Giorno 3

Siena e i capolavori del Duomo: visitare Siena è come fare un tuffo nel Medioevo. Il suo centro storico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, assomiglia ad un museo en plein air con una straordinaria e scenografica concentrazione di palazzi antichi, chiese, monumenti e capolavori disseminati per le sue 17 contrade dove si respirano secoli di storia, arte e cultura. Tra le altre perle architettoniche ed artistiche, il Duomo è forse l’opera più superba che da sola meriterebbe il viaggio.

Realizzata totalmente in marmo bianco, con alcune decorazioni in marmo rosso e verde serpentino, la Cattedrale risale al XIII secolo ed è un perfetto esempio di stile gotico italiano. La maestosa bellezza della facciata non è altro che un preludio alla magnificenza degli interni che custodiscono capolavori di Donatello, Pisano, Pinturicchio, Michelangelo, Bernini e molti altri importanti maestri. L’opera forse più eccezionale è il Pavimento a commesso marmoreo con 56 scene a tema religioso intarsiate; secondo la definizione del Vasari “il più bello…, grande e magnifico… che mai fusse stato fatto”.

Aree di Sosta
Per i camperisti Siena Parcheggi mette a disposizione il “Fagiolone”, un’area di sosta attrezzata e sorvegliata dalle 8 alle 20 molto vicina al centro storico e ben servita dai mezzi di trasporto pubblico.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni e conoscere tutti i dettagli dei nostri pacchetti Tour Arte Toscana.

Volterra - Caravanbacci
San Gimignano - Caravanbacci
Siena - Caravanbacci